Logo
Bob kart viu.com
 

Il sito ufficiale del team bob kart Viu'

 
Sei qui: Home
 

news!

30 e 31 agosto 2014

Queste sono le date per la 51° edizione del G.P. Newton valido per la coppa europa 2014, per il secondo anno consecutivo la federazione ha assegnato al nostro piccolo paese un cosi' importante appuntamento, grazie per la fiducia che come al solito, cercheremo di onorare al meglio!

Per tutte le novita' riguardo gli appuntamenti a corollario della gara restate sintonizzati!
-------------------------------------------------------------------------------

Grande partecipazione alla cena di fine stagione di sabato 23 novembre 2013: in un'atmosfera goliardica ci si e' ritrovati per fare festa, rivedere tanti vecchi e nuovi amici, godendo della proiezione dei filmati e delle foto delle gare dagli inizi fino al 2013. Grazie a tutti i partecipanti e alla pro loco che con i suoi cuochi ed il personale in sala al polifunzionale ha contribuito alla riuscita dell'evento!

-------------------------------------------------------------------------------

Un po' di storia....

A vederli così i bob della categoria “folk” non sembrerebbero mezzi capaci di portarti lontano. Costruiti con materiale di recupero, colorati alla buona, con freni sempre da “spurgare”. Senza motore! Eppure sono stati capaci di trainare intere generazioni. Sono stati loro a dare una spinta a una delle più avvincenti manifestazioni di Viu': la gara dei bob.
Idea scaturita dalla noia giovanile delle lunghe villeggiature estive del II dopoguerra, la gara nacque come goliardata pomeridiana con mezzi fantasiosi e grotteschi. Aggiungiamoci, poi, la trasgressione: mettersi su una strada provinciale a bordo di una vasca da bagno, dotata di ruote, rende un eroe qualsiasi ragazzino. La sferzata di adrenalina e la soddisfazione di aver vinto una coppa di legno raggiungendo velocità leggermente più alte del passo d’uomo fecero venir “voglia di rifarlo”.
Gli anni ‘60 furono senza dubbio favorevoli alla gara dei bob. Gli anni ‘70 poi, con la crisi del petrolio, la fecero apparire come una presa di posizione a favore delle energie alternative. Gli anni ‘80 videro l’apoteosi della partecipazione attiva: tutto era colorato, mezzi, equipaggi, “staffette”, ovvero le auto che trainavano i bob fino alla partenza. Un tripudio di gente, camion di latte che, fra gli altri, sponsorizzavano la gara regalando il candido alimento. Musica, speaker collaudatissimi al microfono, battute: insomma, il vero e proprio boom della gara! Ne beneficiarono gli anni ‘90 in cui il successo crebbe con la riscoperta dei travestimenti dei piloti, che rinnovarono il gusto delle prime gare. Nacquero anche la distinzione per categorie dei mezzi e la conseguente ripartizione delle classifiche.
Nel nuovo millennio la burocrazia e forse anche la noia per un avvenimento un po’ ripetitivo fecero scomparire la magia dell’evento.
Verso la meta' d’agosto, nel periodo delle gare dei bob, ci si guardava negli occhi, scacciando spesso anche l’ombra dei ricordi. Per fortuna, un giorno trovammo il coraggio di dire: “potremmo ancora tentare…”. Lo spauracchio era la burocrazia, ma in molte localita' continuavano a esserci gare di bob, quindi, in qualche maniera, si sarebbe potuto ritentare anche da noi! E’ bastata una mail all’indirizzo giusto: alla Federazione Italiana Cart’s.
Non solo i consigli pratici ci spronarono, ma anche la percezione di ritrovare lo spirito e l’entusiasmo che da tempo non aleggiavano piu' nel nostro paese. Non senza fatica, e con piu' attenzione alla sicurezza, la gara rinacque: grazie alla Federazione, inoltre, la pista di Viu' ebbe la possibilità di farsi conoscere e apprezzare da piloti di tutta Italia. Nel 2005 e nel 2006, gli anni in cui ripartì il campionato, in molti vennero a testare le caratteristiche del tracciato e così scoprimmo di avere le carte in regola non solo i campionati italiani (2007, 2008, 2010, 2012) ma anche per la Coppa Europa di Speed Down (2009, 2011 ed in occasione del 50° Gran Premio, nel 2013)

Questa e' la storia di una gara nata per rendere gioiosa l’estate, crollata per stanchezza, rinata per migliorarsi. Chissa' se i fanciulli Dario Cantino, Luciana Virando, Paolo Durando, Giulio Balocco, Marcellino Versino e Lello Gandini si resero conto di aver sconfitto la noia di quel lontano pomeriggio del 1959 con un’idea capace di divertire per anni gli abitanti e i villeggianti di un paese, gli appassionati di una nazione e perfino di un continente.

 

 
Equipaggio Poma
 
 
Equipaggio Boggiatto-Ramon
Equipaggio Avitabile L.
 
 
Equipaggio Avitabile A.
   
 
Seguici su Facebook facebook
Home
categorie e regolamenti
Logo FICS